tagliatelle al ragù di tofu

Tagliatelle al ragù di tofu

28 Marzo 2021alessia aloe

Il ragù di tofu ti suonerà strano se non mi conosci e se non conosci il tofu. Continua a leggere per saperne di più.

Chiarisco subito, se leggendo “ragù di tofu” hai avuto un sussulto, che non ci trovo nulla di male a chiamarlo così. E onestamente non condivido le polemiche e il grande scandalo che suscita questo nome. Se lo chiamo così, non voglio attentare alla tradizione o mancarle di rispetto…semmai il contrario. Ce l’ho talmente bene in mente che la ripropongo e voglio farla “assaggiare” anche a chi per esempio, in questo caso, non possa o non voglia mangiare carne e uova. Poi, sulla mia convinzione che il gusto della carne viene data da tutto il resto che si usa per cuocerla e prepararla…beh, potrei parlarne un po’. Ed è quello che avviene anche in questo caso…il sapore del ragù, e il suo nome, “ragù” appunto, identificano un certo sapore e ancor prima un certo modo per prepararlo. Quindi, rispettando queste basi della tradizione (che per altro non è nata così ma lo è diventata…e quindi anche il ragù di tofu potrebbe un giorno diventare un piatto della tradizione guardando ai giorni d’oggi), ho semplicemente sostituito alla carne il tofu (sul blog trovi anche altri ragù, come questo di noci altrettanto strepitoso ). Un ingrediente asiatico antichissimo del quale per altro non ero una grande fan. Ma ultimamente l’ho rivalutato come ingrediente jolly soprattutto “salvacena”, quando ho poco tempo per cucinare, perché piace molto a Sara e Sofia (per esempio preparato strapazzato così https://www.dirittoincucina.com/2014/12/10/vuovo-strapazzato/ ). Certo, se prendi un panetto di tofu e lo metti nel piatto, rimarrai lì solo a fissarlo. Per renderlo appetibile, conta tutto quello che utilizzi per prepararlo e come lo farai…un po’ come la carne ecco! Il risultato in questo caso, è un sugo da scarpetta…buonissimo, confortante, da piatto della domenica, sano e sostenibile scegliendo un tofu prodotto con soia italiana senza OGM. Non mi dilungo oltre, perché sono arrivata già lunga questa settimana…ti auguro una buona domenica e una buona preparazione di questo piatto strepitoso!

Seguimi anche sui miei profili FacebookInstagram per non perdere i nostri aggiornamenti. Condividi la ricetta e se la prepari inviaci o condividi le tue foto usando l’hashtag #dirittoincucina e tagga il nostro profilo @dirittoincucina!

tagliatelle
Preparazione
15 min
Cottura
1 h
Tempo totale
1 h 15 min
 
Porzioni: 4 persone
Ingredienti
Per le tagliatelle
  • 200 g di farina di tipo 2 macinata a pietra sottile
  • 200 g di semola rimacinata
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 200 ml circa di acqua
Per il ragù di tofu
  • 700 g di passata di pomodoro
  • 2 panetti di tofu al naturale da 180 g ciascuno, senza OGM
  • 110 g di buon vino rosso
  • 2 bicchieri di acqua
  • 1 cipolla bianca
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • 3 foglie di alloro
  • olio extravergine di oliva
  • peperoncino (facoltativo)
Istruzioni
Per il ragù
  1. Trita finemente sedano, carota e cipolla precedentemente lavate e mondate. In una pentola capiente, versa 2 cucchiai di olio e 2 di acqua. Aggiungi il trito e poni su fuoco medio. Lascia appassire per 5-6 minuti mescolando di tanto in tanto.

  2. Sbriciola con le mani il tofu sgocciolato. Aggiungilo in pentola e fai insaporire per un minuto circa, mescolando. Alza il fuoco, versa il vino e lascia cuocere finché evapora totalmente.

  3. Aggiungi le foglie di alloro spezzettate ma intere, la passata e l'acqua. Socchiudi con il coperchio e lascia sobbollire a fuoco basso per almeno un'ora. Regola di sale poco prima di spegnere il fuoco e dopo aver messo da parte la porzione per i più piccoli.

Per le tagliatelle
  1. Versa la farina in una ciotola. Crea la fontana, aggiungi l'olio e man mano l'acqua. Impasta finché quasi tutta la farina sarà assorbita. Trasferisciti sul piano di lavoro ed impasta fino ad ottenere un panetto liscio e omogeneo. Copri e lascia riposare per 30 minuti.

  2. Stendi le sfoglie rettangolari al livello 2 se usi la nonna papera o un'unica sfoglia di un paio di mm se userai il matterello. Ricava le tagliatele, con il taglia pasta o arrotolando l'unica sfoglia e tagliandole a mano.

  3. Infarina i vari nidi di tagliatelle e disponi su un vassoio o sul piano di lavoro.

  4. Cuoci in acqua bollente per 2-3 minuti. Scola e condisci con buona parte del sugo.

  5. Impiatta e aggiungi un altro po' di sugo in cima. Gusta con peperoncino o pepe a piacere.

Note

Io ho aggiunto il peperoncino fresco che conservo in congelatore per quando ne ho voglia! 

tagliatelle al ragù di tofu

Alla prossima ricetta,  Alessia, Sara& Sofia! 

Lascia un commento in basso e seguici anche su FacebookInstagram.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valutazione ricetta




Post precedente