Finto ragù di noci: impossibile resistere alla scarpetta

9 novembre 2018alessia aloe
finto ragù di noci
Vi confesso che il ragù non mi è mai piaciuto tanto. Quando le domeniche mia nonna o mia mamma lo preparavano, io non ero per niente entusiasta e quindi per me c’era qualche variante 😮 gnocchi al pesto, o tagliatelle al sugo semplice.

Questo, fino a qualche anno fa, quando ho assaggiato per la prima volta questo “finto ragù”. Non avrei voluto neanche dirvi l’ingrediente principale per farvelo assaggiare senza pregiudizi. Ma mi sa proprio che una ricetta senza un ingrediente non vi verrebbe tanto bene. Però assaggiando questo finto ragù potrete concordare con me che i pregiudizi a volte possono limitarci e farci perdere delle belle esperienze. Come in questo caso: se vi lasciate trascinare dal pregiudizio che le noci con il ragù non hanno nulla di che spartirsi, beh allora perderete l’occasione di fare delle scarpette, o “scarpe” come dice Sara, strabilianti! E vi dirò di più, vi sfido a dire se poi tanto “finto” non sembra. Ok si, neanche a me piace creare surrogati della carne. Ma in questo caso non è proprio così. 1 perché vi ho detto subito che il ragù di carne non mi è mai piaciuto quindi non avevo bisogno di sostituirlo; 2 perché diciamo che ho preso in prestito solo il gusto che danno gli altri ingredienti (ci avete mai riflettuto che il sapore dei piatti a base di carne lo danno vegetali, aromi e bevande?!); 3 perché è così buono che merita una sua fama a parte. La cottura è lenta ma non fatevi scoraggiare perché potrete fare altre faccende mentre lui si diverte a “ballare” su fuoco basso. Io poi durante la cottura faccio tante prove di scarpette…ahime non riesco a resistere. Per non parlare di quando è pronto… e dell’apporto nutrizionale grazie alle noci che sono ricche di sali minerali e vitamine e soprattutto un’ottima fonte vegetale di proteine e di grassi buoni, gli Omega 3 che proteggono il nostro organismo dalle infiammazioni e il nostro sistema cardiovascolare, regolando i livelli del colesterolo LDL. E’ un ottimo sugo anche per le pappe dei più piccoli, non fatevi spaventare della presenza del vino tra gli ingredienti perché tanto l’alcool evapora e quindi potranno mangiarlo anche loro senza problemi! 🙂 La ricetta degli gnocchi di patate senza uova la trovate qui.
Correte a mettervi all’opera e servire i vostri piatti fumanti di gnocchi al ragù di noci, ottimo primo per una domenica in famiglia!

Fateci sapere cosa ne pensate e fateci vedere i vostri piatti inviandoci le vostre foto o pubblicandole taggandoci con @dirittoincucina e #dirittoincucina! 😉

Non dimenticate di seguirci sui nostri profili FacebookInstagram e Twitter e di condividere la ricetta! Grazie! 🙂

finto ragù di noci
Preparazione
10 min
Cottura
1 h
Tempo totale
1 h 10 min
 
Ingredienti
  • 400 g di passata di pomodori
  • 110 g di gherigli di noci
  • 110 g di buon vino rosso biologico
  • 2 bicchieri di acqua
  • 1 cipolla bianca media-grande
  • 1 costa di sedano grande
  • 1 carota grande
  • 2 spicchi medi di aglio
  • 3 foglie di alloro
  • olio di oliva
  • sale (facoltativo per la versione junior)
  • peperoncino (a piacere)
Istruzioni
  1. Trita finemente sedano, carota e cipolla e schiaccia l'aglio in crema. In una pentola capiente, versa 3 cucchiai di olio e 2 di acqua. Aggiungi il trito e poni su fuoco medio. Lascia appassire per 5-6 minuti mescolando di tanto in tanto.

  2. Trita grossolanamente le noci. Aggiungile in pentola e fai insaporire per un minuto circa, mescolando.

  3. Sfuma con il vino e lascia cuocere finché evapora totalmente, per circa 3 minuti.

  4. Aggiungi le foglie di alloro spezzettate ma intere, la polpa di pomodori e l'acqua.

  5. Socchiudi con il coperchio e lascia sobbollire a fuoco basso per almeno un'ora. Regola di sale poco prima di spegnere il fuoco e dopo aver messo da parte la porzione per i più piccoli.

  6. Condisci i tuoi gnocchi o la tua pasta e aggiungi del peperoncino se ti piace.

Note
  • Attento a non far bruciare parti del trito iniziale altrimenti ne risentirà tutto il gusto finale: rimuovile quindi o cambia la pentola se si brucia un po' qualcosa lungo i bordi.

finto ragù di noci

finto ragù di noci

Alla prossima ricetta,

Alessia e Sara! 🙂

Lascia un commento in basso e seguici anche su FacebookInstagramTwitter!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post precedente Post successivo