Brioche col tuppo senza uova, burro e latte

6 Settembre 2019alessia aloe
brioche col tuppo

Quanto sono belle le brioche col tuppo?! E quanto sono buone?! Per me brioche col tuppo significa granita di mandorle! Fino ad ora non è passata estate senza che ne mangiassi almeno una tuffando dentro pezzetti di brioche col tuppo…una goduria e una delle mie colazioni preferite d’estate appunto. Quando ero incinta di Sara e abitavamo a Firenze, è stata la mia unica “voglia” in gravidanza e l’avevo degnamente soddisfatta da Arà, un locale dove gustare la vera granita siciliana con brioche accanto (oltre che deliziosi arancini al pistacchio e alla norma). Qui a Parma sono riuscita a trovare una degna sostituta alla nostra gelateria di fiducia, Ciacco. Sapete che ci piacciono le sfide…e qui era quasi d’obbligo: preparare le brioche col tuppo senza burro, uova nè latte e con poco zucchero in modo che potesse mangiarle anche Sara. Per farle abbiamo utilizzato la nostra farina preferita tra quelle che Molini Pivetti ci ha inviato da testare, la manitoba di tipo 1 prodotta con grani emiliani. Vi avevamo già parlato di questa farina quando abbiamo preparato i nostri krapfen vegani (clicca qui per la ricetta) perché ci è piaciuta da quando l’abbiamo acquistata la prima volta, incredule di trovare una farina manitoba non raffinata. Adesso ne abbiamo la scorta in dispensa perché è davvero perfetta per tutte le preparazioni con lunghe lievitazioni, rendendo gli impasti elastici e resistenti, garantendone un’ottima lievitazione e un morbido e leggero risultato finale. Queste brioche col tuppo vegane, o all’acqua, o come preferite chiamarle, sono semplicemente strepitose. Sara le adora e sono anche  un’ottima merenda da portare in borsa. In più si diverte ad impastare con me e a fare le palline che saranno i tuppi.  Ferdinando ogni volta che le sforniamo quasi ci fa l’applauso! Io le preparerei ogni giorno se non fosse per il loro unico difetto, non trascurabile avendo già qualche kg in più per la sorellina che è in pancia e che a breve conosceremo: finiscono subito perché sono talmente profumate, buone e leggere che guarderete il piatto vuoto senza ricordarvi quante ne avete mangiato! Noi vi lasciamo la ricetta in basso così le potrete gustare durante il fine settimana. Le impastate con noi?!

Fateci sapere se vi piace la ricetta scrivendo un commento in basso e se la provate, condividete le vostre foto usando l’hashtag #dirittoincucina e taggate il nostro profilo @dirittoincucina!
Seguiteci sui nostri profili FacebookInstagram e Twitter e sosteneteci con tanti like, commenti e condivisioni! Grazie! 🙂

brioche col tuppo

tuppo

brioche tuppo aperta

Preparazione
15 min
Cottura
15 min
Tempo di lievitazione
6 h
Tempo totale
6 h 30 min
 
Porzioni: 7 brioche
Chef: Alessia&Sara
Ingredienti
  • 250 g di farina manitoba di tipo 1 ( Molini Pivetti)
  • 30 g di zucchero di canna demerara sottile
  • 50 g di lievito madre rinfrescato
  • 2 g di lievito di birra fresco
  • 30 g di olio extravergine di oliva delicato o di mais
  • 125 ml di acqua
  • 1/2 limone non trattato, buccia
  • 1/2 bacca di vaniglia, semi
  • 1 pizzico di sale
Istruzioni
  1. In una ciotola miscela tutti gli ingredienti tranne l'olio, l'acqua e il lievito. Sbriciola il lievito di birra nella ciotola e aggiungi il lievito madre.

  2. Versa l'acqua e impasta per circa 10 minuti fino ad avere un panetto liscio e omogeneo. Se usi la planetaria, impasta finché il composto si sarà ben incordato.

  3. Versa gradualmente l'olio e continua ad impastare finché verrà assorbito completamente.

  4. Fai un'incisione a croce sulla superficie del panetto e lascia lievitare nella ciotola coperta per circa 4 ore (dovrà essere ben raddoppiato di volume).

  5. Forma delle palline di circa 60 g di impasto ripiegando i bordi verso il centro e pirlandole (sigilla la chiusura sul fondo). Posizionale, distanziate, sulle teglie rivestite da carta da forno. Con l'impasto rimanente forma allo stesso modo le piccole palline che saranno il tuppo. Schiaccia leggermente con un dito al centro delle palline grandi e posiziona sopra i tuppi.

  6. Lascia lievitare in forno chiuso con luce accesa per almeno 1 ora e 30.

  7. Togli dal forno, accendilo a 180° C. Inforna le brioche e cuocile per 15 minuti. Sforna e lascia raffreddare completamente. Conserva al chiuso.

Note

- Se non puoi accendere solo la luce del forno, riscaldalo al minimo per qualche minuto e poi spegnilo prima di inserire le teglie.

brioche tuppo

Alla prossima ricetta,

Alessia e Sara! 🙂

Lascia un commento in basso e seguici anche su FacebookInstagramTwitter!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post precedente Post successivo