Panelle al forno

21 Giugno 2019alessia aloe
panelle mano

A vostra grande richiesta, eccoci qui con la ricetta delle nostre panelle al forno. Semplicissime da preparare e super buone e nutrienti. La versione originale palermitana di questo sfizioso street food le prevede fritte e servite in un panino cosparso di semi di sesamo. Noi grandi le abbiamo assaggiate originali per la prima volta proprio qui a Parma in una pasticceria/rosticceria siciliana. Una vera goduria…come ogni cosa fritta! Ho voluto però preparare una versione più leggera che potesse mangiare anche Sara e che non avesse fatto sciogliere me mentre le avrei cotte visto il pancione che avanza. Quindi l’alternativa è stata quella di cuocerle al forno e di servirle poi nei filoncini semintegrali fatti da noi (già che dovevamo accendere il forno…profumatissimi e buonissimi), cosparse di tahina ( trovate la ricetta qui) e ovviamente di tanto succo di limone spremuto al momento. Se preferite, potrete sostituire il prezzemolo con semi di finocchio che renderanno anche più digeribili i ceci. Se per caso non avete in casa la farina di ceci, potrete semplicemente frullare a farina dei ceci secchi con un frullatore potente o un macina caffè e setacciarla bene prima di procedere con la ricetta. Il risultato è uno sfizio ancor più soddisfacente visto che non è fritto, super nutriente perché il succo di limone consente di assimilare al meglio il ferro contenuto nei ceci e nella tahina. Cosa volere di meglio?! Beh, noi un altro di questi super panini deliziosi. Insomma non vi resta che mettervi all’opera, le preparate insieme a noi?!

Fateci sapere se vi piace la ricetta scrivendo un commento in basso e se la provate, condividete le vostre foto usando l’hashtag #dirittoincucina e taggate il nostro profilo @dirittoincucina!
Seguiteci sui nostri profili FacebookInstagram e Twitter e sosteneteci con tanti like, commenti e condivisioni! Grazie! 🙂

panelle preparazione_

Preparazione
5 min
Cottura
30 min
Tempo totale
1 h 5 min
 
Porzioni: 6 panini
Chef: Alessia&Sara
Ingredienti
  • 150 g farina di ceci
  • 450 g acqua
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • olio extravergine di oliva
  • sale (facoltativo)
  • tahina
  • succo di limone
Istruzioni
  1. Rivesti una leccarda con carta da forno e oliala completamente. Tieni a portata di mano un secondo foglio di carta e un matterello. Lava e trita il prezzemolo.

  2. In un pentolino miscela la farina e l'acqua con una frusta senza far creare grumi.

  3. Poni su fuoco medio e fai addensare sempre mescolando. Quando avrà perso la consistenza liquida, continua a cuocere a fuoco basso sempre mescolando per 8-10 minuti.

  4. Spegni il fuoco, aggiungi un filo di olio e il prezzemolo tritato. Incorpora velocemente e versa nella teglia con il foglio oliato.

  5. Stendi subito prima con un cucchiaio bagnato e poi coprendo con l'altro foglio di carta e stendendo il composto con il matterello o schiacciandolo direttamente con le mani. Dovrà avere uno spessore di 1/2 cm.

  6. Scopri il composto e lascia rapprendere per almeno 30 minuti. Quando il composto sarà compatto, taglia in quadrati.

  7. Accendi il forno, modalità ventilato, a 210 °C

  8. Distanzia i quadrati tra loro, lasciandoli nella stessa leccarda in cui hai steso il composto. Cospargi la superficie di ogni panella con l'olio.

  9. Inforna e lascia cuocere per 15-20 minuti finché saranno ben dorati.

  10. Sforna e lascia stemperare. Sala se preferisci e gusta in un panino cospargendole con tahina e tanto succo di limone.

Note
  • Puoi preparare le panelle anche fritte, seguendo la stessa ricetta e procedura e ultimando la cottura in olio ben caldo anziché in forno.
  • Puoi preparare anche in anticipo le panelle, lasciandole asciugare bene e ultimando poi la cottura in forno poco prima di servire.
  • Puoi cuocerle in forno anche in un secondo momento, riponendole già tagliate in un contenitore chiuso in frigo.

pane e panelle

panelle e tahina panelle al forno

Alla prossima ricetta,

Alessia e Sara! 🙂

Lascia un commento in basso e seguici anche su FacebookInstagramTwitter!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post precedente Post successivo