Farinata di ceci e riso con cipolla e rosmarino: cotta in padella in 5 minuti.

30 maggio 2018alessia aloe
farinata-di-ceci

Quando si diventa mamme il tempo è ancora più prezioso e quando fa un pochino di caldo, stare tanto in cucina inizia a mettere a dura prova il nostro fisico! Così mi invento ogni giorno qualche ricetta “furba” senza rinunciare a nutrienti e bontà per Sara ma anche per noi grandi! Questa è una ricetta che preparo già da un po’ per noi (senza la farina di riso) e rientra tra quelle che non ho mai pubblicato perché facile e veloce e fatta quando la fame è tanta e il tempo è poco…e quindi niente foto ufficiale. Però per le ricette “junior” vi avevo già avvisato che le foto sarebbero state più estemporanee e meno curate. Quindi bando alle ciance, ecco la ricetta buona buonissima di questo piatto che piace tanto a tutta la famiglia (questa è la versione per Sara con anche la farina di riso per un piatto unico completo: se volete ometterla, basterà ridurre l’acqua usando la proporzione 1 parte di farina di legumi e 3 di acqua) e che potrete farcire come preferite e fare in diverse varianti con tutti i legumi. Ricordate che se usate farine di legumi decorticati, che potrete fare in casa frullando direttamente i legumi decorticati, potrete darla ai piccoli già dai 6 mesi perché con meno fibre; se usate farine di legumi non decorticati allora è preferibile dopo 1 anno (anche di questi potrete fare allo stesso modo le farine in casa). Una sola indicazione: fate riposare la pastella quanto più possibile prima di cuocerla così sarà più digeribile…io la preparo la mattina appena sveglia, la lascio lì coperta e la faccio cuocere a pranzo ma se rimane lì sarà perfetta anche per cena (vale lo stesso se la preparate la sera prima e riposa fino all’indomani): d’estate fatela riposare in frigo per tempi lunghi ed estraetela qualche minuto prima della cottura. Non dimenticate la spruzzata di limone alla fine per assorbire al meglio il ferro, ve ne ho parlato qui insieme all’importanza di associare i legumi ad un cereale.

Ok, eccoci con la ricetta! Ne trovate altre per i più piccoli nella pagina Junior. 😉

Fateci sapere se vi piace la ricetta scrivendo un commento in basso e se la provate, condividete le vostre foto usando l’hashtag #dirittoincucina e taggate il nostro profilo @dirittoincucina!

Non dimenticare di seguirci e cliccare (y) sui nostri profili FacebookInstagram e Twitter! Grazie! 🙂

Preparazione
5 min
Cottura
7 min
Riposo
1 h
Tempo totale
12 min
 
Porzioni: 1 farinata
Chef: Alessia & Sara
Ingredienti
  • 40 g di farina di ceci
  • 40 g di farina di riso
  • 150-170 g acqua
  • 1 cipolla di Tropea piccola
  • 1/2 cucchiaino di rosmarino essiccato e polverizzato fatto da mio papà
  • 2-3 cucchiai di olio extravergine di oliva
Istruzioni
  1. Miscela le farine e l'acqua con una frusta per ottenere un composto liscio e senza grumi. Copri e lascia riposare minimo un'ora.

  2. Trascorso il tempo di riposo, pulisci e taglia a fette sottili la cipolla. Falla appassire con un filo di acqua in una padella antiaderente (che poi userai per la cottura della farinata) per qualche minuto, giusto il tempo di ammorbidirsi leggermente. Togli dalla padella.

  3. Elimina l'eventuale schiuma sulla superficie della pastella. Aggiungi l'olio, il rosmarino e la cipolla e amalgama. Scalda quindi la stessa padella in cui hai cotto la cipolla e versa la pastella. 

  4. Cuoci a fuoco moderato per 2-3 minuti finché si staccherà dai bordi e bucherellandola leggermente con una forchetta se si formeranno delle grosse bolle. Capovolgi (usando un piatto/coperchio) e cuoci dall'altro lato per altri 2 minuti finché sarà ben dorata e si sarà formata la crosticina anche qui.

  5. Trasferisci nel piatto e irrora con succo di limone.

Note
  • Io ho usato una padella per crepes grande e la farinata è venuta sottile. Se userete una padella più piccola potrete farne più di una oppure più grossa cuocendola qualche minuto in più.

Alla prossima ricetta,

Alessia e Sara! 🙂

Lascia un commento in basso e seguici anche su FacebookInstagramTwitter!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post precedente Post successivo