Sacher pops: delizia su stecco per grandi e piccini

10 maggio 2018alessia aloe
Blog post

La Sacher è una torta famosissima che tutti nella vita abbiamo assaggiato almeno una volta, e almeno una volta preparato. Io mi colloco tra quelli “anche più di una” per entrambe le cose. E pensare che diversi anni fa non mi piaceva: proprio non mi andava a genio la marmellata di albicocche fra tutta quella cioccolata. Ero giovane e ingenua…perdonatemi! Ieri per il nostro 💡GIOVEDÌ QUIZ💡, appuntamento settimanale sulla nostra pagina Facebook @Diritto in cucina ( se già non lo avete fatto, cliccate 👍 alla pagina per seguirci e non perdervi i prossimi quiz) vi abbiamo chiesto quale fosse l’origine del nome di questo dolce. La torta Sacher deve il suo nome ad un cuoco. Per l’appunto Franz Sacher (1816-1907) che preparò per la prima volta la torta nel 1832, quando era il sedicenne apprendista cuoco nella cucina di Klemens von Metternich, cancelliere di stato dell’impero austriaco. Questo gli chiese di preparare un dolce per un ospite speciale perché il pasticciere di corte era in quel momento malato. Il giovane Sacher realizzò quindi la torta che passò alla storia! Nel 1876 poi, abbandonò la cucina e fondò l’Hotel Sacher di Vienna che deve anche esso a lui il suo nome!😉 E questo hotel è molto legato all’omonima torta. Pare infatti che solo quella servita al banco del suo bar, con un ciuffo di panna e un cappuccino accanto, sia la più autentica e buona. Diversi anni fa mio marito (allora fidanzato) me ne portò una intera ma, a suo dire, non era affatto la stessa di quella mangiata nel famoso bar di Vienna. Nell’attesa che il nostro uomo ci porti a verificare personalmente, e visto che tra pochi giorni sarà la festa della mamma, abbiamo pensato di preparare un dolcino al gusto Sacher: dei sacher pops appunto! Trovo davvero carini i cake pops, sono sfiziosi e divertenti da preparare e far gustare anche ai bambini. Questi in particolare non hanno zucchero aggiunto, quindi si mangiano senza rimorso…anzi con più “ri-morsi” perché uno tira l’altro…croccanti fuori e morbidi dentro,mmm!😁 Pronti a divertirvi a prepararli e gustarli?! Vi lasciamo la ricetta e auguriamo buona festa di cuore a tutte le mamme!♥

Fateci sapere se vi piace la ricetta scrivendo un commento in basso e se la provate, condividete le vostre foto usando l’hashtag #dirittoincucina e taggate il nostro profilo @dirittoincucina!

Non dimenticare di seguirci e cliccare (y) sui nostri profili FacebookInstagram e Twitter! Grazie! 🙂

 sacher pops

Sacher pops
Preparazione
20 min
Cottura
20 min
Tempo totale
40 min
 


Porzioni: 13 cake pops
Chef: Alessia & Sara
Ingredienti
Per la base
  • 130 g di bevanda di riso al naturale
  • 100 g di farina di tipo 1
  • 50 g di cioccolato fondente al 72%
  • 30 g di olio di semi di girasole
  • 30 g di sciroppo d'acero
  • 1 cucchiaio di cacao amaro
  • 6 g di lievito in polvere per dolci
Per assemblare
  • 2 e 1/2 cucchiai di marmellata di albicocche senza zucchero
  • stecchini per pops
  • 1 patata anche vecchia
Per la copertura
  • 70 g di cioccolato fondente
Istruzioni
Per la base
  1. Fai sciogliere il cioccolato in un pentolino e tieni da parte. Accendi il forno a 175° C.

  2. In una ciotola, setaccia e miscela farina, cacao e lievito. Aggiungi l'olio, lo sciroppo d'acero e infine la bevanda di riso. Amalgama gli ingredienti con una frusta. 

  3. Aggiungi il cioccolato sciolto e incorpora. 

  4. Versa il composto in stampi da mini muffin (io ne ho ottenuto 15) o in una teglia rettangolare (32x27 cm). Inforna e fai cuocere per 20 minuti. Fai la prova stecchino. Estrai e lascia raffreddare.

  5. Una volta fredda, sbriciola la base in una ciotola. Aggiungi la marmellata e incorpora. Ricava le palline, grandi poco più di una noce, e riponile in frigo per 10-15 minuti.

  6. Fai sciogliere il cioccolato per la copertura. Una volta sciolto, togli dal fuoco e stemperalo leggermente mescolandolo. 

  7. Intingi la punta degli stecchini nel cioccolato e inseriscili in ogni pallina. Immergile quindi nel cioccolato rivestendole interamente e scuotile per far cadere il cioccolato in eccesso. 

  8. Per farle asciugare: taglia una fetta della patata sul lato lungo e largo, così farà da base. Infilzala quindi con i sacher pops così rimarranno integri su tutti i lati. Decora a piacere con il cioccolato residuo. Riponi in frigo per almeno 10 minuti. Gusta quando la copertura si sarà indurita.

Note
  1. I tempi di cottura potrebbero variare in base allo stampo che utilizzi: cuoci sempre per almeno 20 minuti e poi regolati facendo la prova stecchino.
  2. Per una versione ancora più semplice e veloce, puoi farcire direttamente i mini muffin con la marmellata e ricoprirli con il cioccolato ed otterrai delle deliziose mini tortine.
  3. Puoi scegliere di fare asciugare i pops anche adagiandoli su della carta forno con gli stecchini rivolti verso l'alto.
  4. Si conservano in frigo, chiusi in un contenitore di vetro, per 4-5 giorni.

sacher pops

Alla prossima ricetta,

Alessia e Sara! 🙂

Lascia un commento in basso e seguici anche su FacebookInstagramTwitter!

sacher pops

2 Comments

  • saltandoinpadella

    24 maggio 2018 at 19:18

    La torta è favolosa. pensa che anche io non l’amavo da piccola, non mi piaceva la confettura di albicocche. Carina l’idea del cakepops, carinissime anche le foto con il topolino

    1. alessia aloe

      25 maggio 2018 at 7:25

      Qualcosa in comune allora Elena!😊 Grazie infinite, la topolina modella me l’ha prestata Sara!😉 Un abbraccio,
      Alessia

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post precedente Post successivo