Ravanelli sottaceto: facciamo le conserve

12 Aprile 2019alessia aloe
ravanello

Capita anche a voi di ritrovarvi con una dose esagerata di qualche verdura e siete alla ricerca di qualche idea per non doverla mangiare pranzo e cena per tanti giorni di fila e non doverla neanche buttarla? Ecco, a noi è successo un paio di volte. Una con delle verze biologiche che ci ha regalato un’amica di famiglia (erano davvero taaaaante) e un’altra con questi ravanelli che Ferdinando ha comprato ricevendone un paio di mazzetti di bonus omaggio dal contadino. Io non amo particolarmente i ravanelli anche se mi attirano sempre quando li vedo al mercato, soprattutto quando sono ben freschi e con le loro foglie. Queste, ci raccomandiamo, non buttatele: usatele per arricchire le vostre insalate o saltatele velocemente in padella con un filo di olio extravergine di oliva e del cipollotto. Insomma, questi ravanelli bisognava consumarli. Quindi Ferdinando ha provato a farli sottaceto. Le verze le avevamo già preparate, con una ricetta leggermente diversa che vi daremo, e sono davvero buonissime. Per i ravanelli è stato lo stesso. Così non potevamo non condividere questa idea salva spreco e ottima per arricchire le dispense. Potrete aromatizzarli a vostro piacere, noi abbiamo usato per un vasetto ginepro e pepe nero in grani e aglio fresco con coda. Per l’altro, questo in foto, peperoncino e alloro. Entrambe le varianti sono davvero deliziose. In più, non di minore importanza, in questo modo gli ortaggi conservano tutti i loro nutrienti perché non vengono cotti e si mantengono anche piacevolmente croccanti. Vi abbiamo convinti? Andiamo a comprare qualche mazzetto fresco di ravanelli e li “conserviamo”?!

Fateci sapere se vi piace la ricetta scrivendo un commento in basso e se la provate, condividete le vostre foto usando l’hashtag #dirittoincucina e taggate il nostro profilo @dirittoincucina!
Seguiteci sui nostri profili FacebookInstagram e Twitter e sosteneteci con tanti like, commenti e condivisioni! Grazie! 🙂

Preparazione
10 min
Tempo totale
10 min
 
Ingredienti
  • 1 mazzetto di ravanelli freschi
  • 2 parti di acqua
  • 1 parte di aceto di mele biologico
  • 3 foglie di alloro
  • 2 peperoncini
  • sale (facoltativo)
Istruzioni
  1. Lava accuratamente i ravanelli, le foglie utilizzale per arricchire l'insalata o saltale velocemente in padella con un cipollotto. 

  2. Tagliali a fettine spesse 2 mm. Prepara la miscela di acqua e aceto: regola la quantità totale in base alla capienza del vasetto in cui li riporrai, la proporzione rimane sempre la stessa (2 parti di acqua e 1 di aceto).

  3. Trasferisci i ravanelli nel vasetto, copri totalmente con la miscela liquida, aggiungi l'alloro, il peperoncino e una presa di sale se vuoi. Mescola leggermente. Chiudi il vasetto e riponi in frigo per almeno 24 h prima di consumarli.

Note
  • Regola la quantità di ravanelli e di liquidi in base a quanti vasetti vorrai preparare e alla loro capienza. 
  • Io ho utilizzato il peperoncino Pili pili secco che avevo in dispensa, ma va benissimo anche il peperoncino fresco. Regola la dose in base alla piccantezza del peperoncino scelto e in base al tuo gusto. 
  • Per i più piccoli, prepara un vasetto con sole erbe aromatiche, senza peperoncino né sale.
  • Preferisci ortaggi di stagione duri o a foglia spessa come appunto ravanelli o verze.
  • Si conserva in frigo a lungo: noi per ora siamo arrivati a oltre un mese perché li abbiamo consumati prima!

ravanello

P.s.: I ravanelli perderanno il loro rosso esterno e coloreranno il loro liquido di un bel rosa!

Alla prossima ricetta,

Alessia e Sara! 🙂

Lascia un commento in basso e seguici anche su FacebookInstagramTwitter!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post precedente Post successivo