Hummus alla barbabietola e chips di cavolo nero

18 Aprile 2020alessia aloe
hummus barbabietola

Vi avverto, ho scritto questo post a tarda sera con un occhio già nel mondo dei sogni e l’altro che lo invidiava!

Se quindi leggendo la ricetta dell’hummus vi ritroverete a fondere del cioccolato, saprete che non sono impazzita ma semplicemente mi ero addormentata lasciando in piena anarchia le mie mani. Per evitare che inizino a scrivere in aramaico antico, la faccio breve e vi accompagno velocemente alla ricetta. Tutto ciò che vedete nella foto, lo abbiamo preparato in realtà quasi due mesi fa, prima del mio compleanno (21 febbraio), ultimo giorno in cui siamo usciti di casa. Poi è successo l’inverosimile, in casa Sara e Sofia giustamente fanno a gara per starmi vicine vicine il più possibile e, “si domani pubblichiamo l’hummus e le chips”…”oggi li pubblichiamo”…”doma…” eccoci qui finalmente prima che il vostro fruttivendolo non abbia più il cavolo nero da consegnarvi. In realtà, questo potrebbe essere il momento più adatto per questa ricetta, perché con l’arrivo della primavera e delle prime temperature miti, un aperitivo fresco ci sta alla grande. E il cavolo nero in questa veste super sfiziosa stuzzica più che in una minestra. Noi li adoriamo, soprattutto Sara che si diverte a fare “cranch” con queste chips verdi! 3 note prima di lasciarvi alla ricetta come promesso: 1) qui a Parma abbiamo trovato la barbabietola già cotta ma al forno a legna ed è davvero particolare e saporita; 2) se non avete la tahina, preparatela voi con la nostra ricetta, 3) se volete preparare l’hummus classico lo trovate qui.
Speriamo che stiate bene e che stiate passando questo periodo difficile con un bel po’ di forza e di serenità. Ho in mente un’idea per passare un po’ di tempo insieme con il sorriso ma non vi anticipiamo nulla finché non riuscirò a metterla a punto, speriamo a brevissimo.

Noi vi aspettiamo tutti in cucina per stare vicini e cucinare insieme!
Preparate le nostre ricette e condividete le foto taggandoci su Instagram e Facebook usando l’hashtag #dirittoincucina o fateci vedere cosa state preparando usando #dirittonellamiacucina, e sceglieremo le foto che condivideremo nelle nostre storie. 

Ricordate di seguirci anche sui social! Correte—> Facebook dove abbiamo creato da qualche giorno il gruppo Diritto nella nostra cucina in cui siete i benvenuti per incontrarci nella nostra cucina virtuale, Instagram eTwitter e sosteneteci con tanti like, commenti e condivisioni! Grazie!

Fateci sapere se vi piace la ricetta scrivendo un commento in basso e se la provate, condividete le vostre foto usando l’hashtag #dirittoincucina e taggate il nostro profilo @dirittoincucina!

Preparazione
10 min
Cottura
10 min
Tempo totale
20 min
 
Porzioni: 4 persone
Chef: Alessia, Sara&Sofia
Ingredienti
Per l'hummus
  • 230  g di ceci già cotti
  • 1/2 barbabietola già cotta
  • 3-4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 2-3 cucchiai di tahina
  • 1 limone, succo
  • 1 spicchio di aglio senza anima interna
  • 1/2 cucchiaino di cumino in polvere
  • 1 pizzico di sale
  • semi di sesamo nero
Per le chips
  • 1 mazzetto di cavolo nero
  • olio extravergine di oliva
  • sale
Istruzioni
Per le chips
  1. Accendi il forno a 200° C modalità ventilato.

  2. Lava il cavolo nero e fai scolare. Togli lo stelo centrale delle foglie. Spezzettale grossolanamente e disponi su una leccarda rivestita di carta da forno. Cospargi di olio e poco sale.

  3. Inforna e fai cuocere per 5-6 minuti, finché si sarà increspato e leggermente abbrustolito.

  4. Sforna e lascia raffreddare.

Per l'hummus
  1. Versa nella brocca del frullatore tutti gli ingredienti, tranne la tahina e i semi di sesamo, e riduci in crema.

  2. Aggiungi la tahina e frulla qualche altro istante, fino ad ottenere una crema più liscia e corposa.

  3. Regola la consistenza, se necessario, aggiungendo un filo di acqua.

  4. Trasferisci in una ciotola e ultima con i semi di sesamo.

Note

Puoi conservare l’hummus per un paio di giorni in frigo, chiuso in un contenitore di vetro.

Alla prossima ricetta, 🙂

Alessia, Sara&Sofia! 

Lascia un commento in basso e seguici anche su FacebookInstagramTwitter!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valutazione ricetta




Post precedente Post successivo