Semplicemente ciambelle!

26 Settembre 2015alessia aloe

ciambelle blog3_Fotor

Ok, Homer Simpson è lo sponsor ufficiale di questo dolce!!! Ma a me, ad essere sincera,

l’acquolina in bocca l’ha fatta venire fin da piccola, il film Mamma ho perso l’aereo…la scena in cui il poliziotto parla al telefono con la mamma di Kevin, mangiando un succulentissimo donut e facendone cadere un tozzetto sulla cornetta…si, quella scena ogni volta che la guardo mi fa aumentare la salivazione!!!

ciambelle blog lato1_Fotor

Quindi, se avete ospiti a casa…una a caso, la vostra cognatina, in qualche modo dovrete viziarla un po’!!! O se siamo nel fine settimana, uno di quelli autunnali in cui il tempo dice chiaramente ” stai a casa perché starai meglio”… ok, allora è il momento di riscaldare i motori dei robots da cucina e le vostre mani e mettervi all’opera con questa ricetta! La mia ospite d’onore ha molto gradito…ed io con lei! Quindi, rifornitevi di una buona farina di castagne…ed il risultato finale lo scoprirete da soli!!!

Ingredienti per 8 ciambelle più 8 ciambelle astratte ( ossia i ritagli che non si buttano certo via):

  • 350 g di farina di tipo 1;
  • 150 g di farina di castagne;
  • 300 ml di bevanda di soia fresco;
  • 50 g di sciroppo d’acero;
  • 40 g di olio di semi di girasole spremuto a freddo e deodorato ( in alternativa, olio d’oliva delicato);
  • 13 g di lievito di birra fresco;
  • 6 g di sale integrale;
  • semi di 1/2 stecca di vaniglia.

Per la copertura:

  • 150 g di cioccolato fondente al 75%;
  • 110 g di bevanda di soia fresco ( o anche di mandorle);
  • 1 cucchiaio di sciroppo d’acero;
  • mandorle in lamelle;
  • cocco rapé ( mi piace troppo chiamarlo così…è il cocco grattugiato!);
  • quello che preferite!

Farina per il piano di lavoro;

Olio d’oliva per oleare la ciotola e olio di arachidi per la frittura eventuale!

Preparazione:

Sbriciola il lievito in una ciotola, miscelalo con un cucchiaino di sciroppo d’acero ( prelevato dalla quantità in ricetta) e lascialo liquefare. Nella ciotola del robot, miscela le due farine setacciate, il sale, lo sciroppo, la vaniglia. Aggiungi quindi il lievito nella ciotola, ed aziona al minimo. Versa gradualmente la bevanda, a temperatura ambiente o leggermente intiepidita, finché sarà totalmente incorporato. Aggiungi l’olio anch’esso gradualmente per farlo assorbire al meglio. Porta il robot a velocità medio-alta e lascia lavorare per 10 minuti. Se non doveste avere il robot, procedi ugualmente a mano. Quando l’impasto si sarà ben staccato dalle pareti e si incorderà al gancio, o comunque sarà ben liscio ed omogeneo, olea leggermente la ciotola, adagia l’impasto, copri con della pellicola e lascia lievitare per 2 ore. Passato questo tempo, stendi una sfoglia spessa 1 cm sul piano di lavoro infarinato. Rivesti un paio di placche da forno con la carta. Prendi un coppapasta di 8 cm di diametro e uno di 3 cm (se non li hai, usa bicchieri e tappi per esempio), inizia a creare le ciambelle e posizionale, con un po’ di distanza tra loro, nelle teglie. Crea quindi le tue ciambelle astratte con i ritagli!!! Lascia lievitare una seconda volta per 1 ora, 1 ora e mezza. Quindi sei pronto per la cottura: scalda l’olio, se scegli la frittura, o il forno a 200°, se scegli la versione, ugualmente gustosa, che non richiederà un’immediata doccia, cambio di vestiti e d’aria in casa ( io ho optato per entrambe…le ciambelle sono fritte e quelle astratte al forno)!!! Nel primo caso, fai una frittura veloce da ambo i lati finché le ciambelle saranno ben ambrate ( la farina di castagne le renderà leggermente più scure delle classiche…non disperare). Nel secondo caso, cuoci per 12-13 minuti. Nel frattempo fai sciogliere il cioccolato spezzettato nella bevanda in un pentolino. Quando sarà quasi totalmente fuso, togli dal fuoco e continua a mescolare finché lo sarà completamente e ben lucido. Aggiungi lo sciroppo ed amalgama. Intingi per metà le ciambelle capovolte e fai colare l’eccesso. Adagia su un piatto e lascia rapprendere la copertura…ma potrai gustarne qualcuna anche calda perché sarà difficile resistere!!! Quelle fritte dovrai consumarle subito (che peccato!) o al massimo entro il giorno successivo, mantenendole in frigo ( non saranno ugualmente soffici, ma comunque saranno gustose). Quelle al forno avranno qualche giorno di vita in più conservate al chiuso ma fuori dal frigo!

Ok, ora siete pronti…buone ciambelle a tutti!!!

ciambelle blog zoom1_Fotor

ciambelle blog dett1_Fotor

Queste sono alcune delle mie ciambelle astratte fatte con i ritagli!

ciambelle astrat blog

ciambelle astr blog1

E questa è la scena del film che ho in testa, minuto 24:07…!

2 Comments

  • Ilaria Guidi

    26 Settembre 2015 at 20:21

    Queste meravigliose, sane e buonissime ciambelle ora sono nella mia hit parade di ricette da provare assolutamente!!!! 🙂 Ale sei davvero un talento della natura! Hai una fantasia pazzesca! Sei riuscita a creare con questo mix d’ingredienti delle ciambelle sane e buonissime! 🙂
    E le tue foto poi…sono sempre più belle…
    Un grande bacio cara 🙂

    1. Alessia

      27 Settembre 2015 at 18:59

      Ila sono super contenta che le mie ciambelle siano entrate nella tua hit!!! Non vedo l’ora di avere un tuo parere “gustativo”! 😀 E ti ringrazio davvero di cuore per i bellissimi complimenti…sei sempre molto cara! Un grosso bacio anche a te! :-*

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post precedente Post successivo