Il cipollotto rosso

15 Marzo 2015alessia aloe
cipollotti

Finalmente è arrivato il periodo dell’anno in cui, oltre ai mazzi di carciofi, si trovano freschissimi fasci di cipollotti, rigorosamente di Tropea! E non per caso, è questo il periodo in cui ci si inizia a vestire a sua immagine… vista l’imprevedibilità di Marzo, meglio uscire di casa vestiti ” a strati”!!

Adoro questo splendido alimento, crudo o cotto, nella mia cucina non manca quasi mai ( ancora non ho provato ad usarlo nei dolci)! Chi di voi non ha versato, almeno una volta nella vita, fiumi di lacrime a causa sua?! Beh, in effetti la “tristezza” è tanta quando lo si affetta, le mani gridano vendetta fino al giorno dopo…e l’alito non profuma certo di fresie!! Colpa/merito delle sostanze sulfuree che si sprigionano nel momento in cui si recidono i vari strati! Direi che viste però le sue proprietà sono pene che valgono ampiamente di essere patite!

cipollotti

La cipolla ha infatti un alto valore nutrizionale, fin da quando è un germoglio. E’ ricca di amminoacidi, enzimi, vitamina A ( in 100g, 50 ug ), B, C ( 18,8 mg) e sali minerali come potassio (276 mg), calcio (72 mg), fosforo (37 mg) e zolfo appunto, tutti necessari per il rinnovamento cellulare. E’ un buon antisettico e ha un buon potere antibiotico, oltre ad essere un ottimo diuretico e depurativo.

Trova indicazione nella prevenzione dell’aterosclerosi. E’ attualmente conosciuta e studiata per la sua azione farmacologica positiva nei soggetti asmatici, e di recente sono stati confermati gli effetti antinfiammatori ed antiallergici, nonché quelli cardiovascolari del suo estratto. Uno studio clinico condotto in Italia e Svizzera (pubblicato nel 2006 sulla rivista American journal of clinical nutrition)  ha confermato l’importanza significativa di un’alimentazione ricca di cipolla per la prevenzione del cancro dell’esofago, del cavo orale, del colon-retto, del seno, della prostata, della laringe e del rene. Il suo estratto, inoltre, si è dimostrato efficace per il trattamento delle cicatrici post-chirurgiche.

Credo quindi che con i piccoli inconvenienti dovuti alla sua “fragranza” si può pacificamente convivere…e poi, quanto è bello passare per le strade della mia terra e vedere questa coppia rosso fuoco?!

cipo

Qui in basso trovate alcune nostre ricette con i cipollotti freschi! 🙂

Spaghetti con asparagi selvatici

Finta frittata di cipollotti

Cestini di primavera

Cipolla di Tropea al forno 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post precedente Post successivo