Pensando alla Puglia: flan di fave su crema di cicorie e taralluccio di grano arso sbriciolato

16 Dicembre 2017alessia aloe

flan4

Ecco un’altra idea per i vostri menù delle feste!Dovete sapere che questo piatto è stato molto impegnativo…non perché sia difficile farlo, ma perché l’ho pensato in vari modi e alla fine mi si è accesa la lampadina con questo! Uno dei primi pensieri era di fare gli sformatini in forno ma, ahimè, si è rotto e per di più lo ha fatto con dispetto: era acceso, avevo i panetti di pizza lievitati da stendere e stavo ultimando l’impasto di una torta da infornare per prima…e puff, si è spento definitivamente. Immaginate la mia felicità….morale della favola: ho scoperto che la pizza in padella è un’ottima alternativa in casi di fretta o emergenza, ma per la torta non c’è stato niente da fare.

E così gli sformatini sono diventati flan: cottura a bagnomaria. Appena avrò il nuovo forno li proverò anche nell’altra versione…intanto voi fatemi sapere cosa ne pensate di questa! 😉
flan2ù

Ingredienti per 6/8 persone:

Per i flan:

  • 200 g di fave secche decorticate
  • 4 bicchieri di acqua (le fave ne dovranno essere coperte)
  • 100 ml di panna di soia (facoltativa)
  • 30 g di amido di mais
  • sale
  • pepe
Per la crema di cicorie:
  • 500 g di cicorie selvatiche
  • uno spicchio di aglio
  • peperoncino fresco
  • sale
  • olio di oliva
– 6 tarallucci di grano arso (senza per una versione senza glutine) *
flan1
Preparazione:
Metti le fave in una pentola con l’acqua. Accendi il fuoco, porta a bollore e fai cuocere per 30 minuti circa finché non saranno morbide e tenderanno a sfaldarsi.* Regola di sale e pepe. Elimina parte dell’acqua, circa un bicchiere abbondante: ne dovrá rimanere giusto un filo. Frulla a crema, aggiungi la panna e l’amido e frulla ancora per amalgamare. Versa nei pirottini di alluminio fino ad un centimetro abbondante dall’orlo e posizionali in una pentola larga e bassa (almeno dell’altezza dei pirottini), versa dell’acqua sul fondo ( 2-3 cm), copri e lascia cuocere per 20 minuti. Sposta i pirottini sul piano di lavoro e lascia intiepidire e rapprendere ancor di più. Lava bene le cicorie e privale solo della base del gambo. Sbollentale per 3 minuti in acqua salata. Intanto scalda 3 cucchiai di olio con l’aglio a metà e una punta di peperoncino fresco, senza farli soffriggere. Scola totalmente la cicoria e saltala per 2 minuti in padella. Regola di sale se necessario. Elimina aglio e peperoncino e frulla la cicoria, aggiungendo un paio di cucchiai di acqua di cottura. Versa sul fondo del piatto la crema di cicoria e adagia al centro il flan estratto dal pirottino. Ultima con un taralluccio di grano arso sbriciolato con le mani, qualche goccia di olio di oliva e una macinata di pepe.
flan3
flan
Consigli:
  • *Per una versione senza glutine elimina i tarallucci e servi con qualche mandorla leggermente tostata e tritata grossolanamente.
  • ** Se stai preparando anche le pappe di un bimbo, metti da parte qualche cucchiaiata (4-5 per un pasto) ed aggiungila al brodo in cui cuoci la crema di cereale: Sara ha molto gradito.
  • I flan saranno cotti quando saranno rappresi in superficie: si rapprenderanno del tutto mentre si asciugheranno.
  • Potrai sformare i flan e metterli sotto il grill  o in una padella antiaderente per qualche minuto così si creerà la crosticina in superficie.
flan5

Alla prossima ricetta,
Alessia e Sara! 🙂

( Seguimi e condividi le mie ricette anche su FacebookInstagramTwitter e Youtube)

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post precedente Post successivo