Polpette di melanzane #vegane: il nostro Nirvana

15 gennaio 2015alessia aloe

Se anche la vostra metà davanti ad un piatto di polpette di melanzane perde il controllo…ed ha intrapreso la via di una alimentazione tendenzialmente vegana, potrete capire perché queste polpette di melanzana vegane sono il mio traguardo insuperabile: stato di perfetta beatitudine per mio marito quando mangia queste polpette e quindi per me…ecco perché sono il nostro Nirvana!:-)

Fatemi sapere se vi piace la ricetta scrivendo un commento in basso e se la provate, condividete le vostre foto usando l’hashtag #dirittoincucina e taggate il profilo @dirittoincucina!

Non dimenticare di seguirmi e cliccare (y) sui profili FacebookInstagram e Twitter! Grazie! 🙂

Ingredienti per circa 20 polpette:

– 600 g di melanzana;

– 100 g di mollica di pane integrale raffermo;

– 1 spicchio di aglio;

– 3-4 foglie di basilico;

– 2-3 rametti di prezzemolo;

– 1 pizzico di sale;

– pane integrale grattugiato per la panatura e sesamo (facoltativo, due parti di pane e una di sesamo);

– olio di oliva o di arachidi per la frittura.

Preparazione:

Lava e taglia la melanzana a piccoli cubetti e cuocili per 10 minuti con un filo di acqua (giusto un paio di cm), in un pentolino con coperchio. Metti in ammollo la mollica di pane raffermo in acqua tiepida (per velocizzare i tempi). Trita finemente basilico, prezzemolo e aglio (se lo fai con il tritatutto, aggiungi un cucchiaio di pane grattugiato per un risultato ottimale). Trascorsi i 10 minuti, metti le melanzane in un colino con un peso sopra per privarle di un po’ di liquido (non dovranno essere strizzate del tutto perché la loro umidità farà da collante per le polpette). In una ciotola quindi, sbriciola il pane dopo averlo strizzato, aggiungi le melanzane, il trito preparato, il sale. Amalgama il composto, che dovrà essere abbastanza umido. Forma quindi le polpette e passale nella panatura. Fai scaldare l’olio e quando sarà a temperatura, friggi le polpette per qualche minuto finché non diventeranno ben ambrate. Gustale ancora calde…sempre che riuscirai ad arrivare al piatto prima di tuo marito (almeno, questo è quello che succede a me)!

P.s.: per una versione più light, anziché friggere le polpette potrai semplicemente grigliare le polpette in una padella di pietra, con un filo di olio di oliva, per 4-5 minuti per lato o cuocerle al forno a 220° C su una teglia rivestita da carta da forno e cosparse con un filo di olio di oliva: occorreranno circa 30 minuti e dovrai girarle a metà cottura, quando si sarà creata la crosticina da entrambi i lati saranno pronte da gustare.

polpette-melanzane-forno
Queste sono le polpette al forno…sparite in men che non si dica! 😀

Alla prossima ricetta,

Alessia e Sara! 🙂

Lascia un commento in basso e seguici anche su FacebookInstagramTwitter!

0 Comments

  • La melanzana | Diritto in bocca

    26 agosto 2015 at 17:10

    […] melanzane grigliate, in umido, sotto aceto, “impolpettate” ( vedi il mio Nirvana), in tempura, parmigiana, ecc. L’importante è che siano cotte perché crude sono piuttosto […]

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post precedente Post successivo